cheap Cialis Soft 20 mg USA Piazza Matteotti 11/13
25013 - Carpenedolo, Brescia
tel. 030969011 - fax. 0309983434
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

sior malf

Anche Carpenedolo adesso ha una maschera ufficiale del Gran Carnevale, "El Sior Malfatt", che aprirà la sfilata dei carri questo Sabato 14 Febbraio. La creazione della Maschera ha preso spunto da alcuni elementi caratteristici del nostro paese, il prodotto tipico per eccellenza (il Malfatto) e la tradizione del Carnevale portata dal gruppo dei "GOGHI", che già a inizio secolo festeggiavano il sabato antecedente il martedi grasso preparando carri allegorici e facendo festa, ( in tanti avranno visto le immagini del "Drago" e altri carri storici). I Goghi si collocano geograficamente tra via Garibaldi e via Papa Giovanni, il quartiere Paradiso, e avevano un costume tradizionale dove spiccavano i colori del verde, abbiamo quindi coniugato queste particolarità e "inventato" questo personaggio che non vuole avere titoli reali (nessun Re, Principe o Conte) ma essere rappresentativo del nostro territorio come un contadino che lavora la terra e i campi.

Un grazie particolare a Ettore Bosio che si è prestato per dar corpo a questa maschera e alla redazione de " il Gazzettino Nuovo" per la foto.
A proposito del "SIOR MALFATT"..... "vivevano a Carpenedolo degli intraprendenti cittadini detti "I GOGHI", essi occuparono per anni e anni il loro tempo libero costruendo dei fantastici carri mascherati fin dal primo novecento, il punto d'incontro erano due storiche osterie. I GOGHI abitavano numerosi in fondo a Via Garibaldi (già via Granda), e via Paradiso (oggi via Ceresara e via Gerevini), furono partigiani di S. Marco per conto della Serenissima che dominò il paese per circa 400 anni. Il nostro Carnevale potrebbe essere stato portato proprio durante l'ultimo periodo di dominio veneto.

La maschera del "Sior Malfatto" nasce per merito della Pro Loco dopo il successo che promuove a prodotto tipico il succulento piatto fregiato anche da De.C.O. e si pone tra le righe della storia locale che è proprio la nostra storia. Interessante è notare che alcuni discendenti dei GOGHI locali proseguono nella tradizione del "malfatto" nella ristorazione del nostro paese. Nella storia di Carpenedolo del Cav. Umberto Treccani si può ancora osservare la foto dell'ultimo carpenedolese che indossa il costume ufficiale dei GOGHI, certo "Pi Bagnol". Questo abbigliamento ha ispirato il look della nostra maschera del "Sior Malfatt" " ....ringraziamo Gerevini Guerrino per l'attenta ricerca. In ultima analisi vi dico che cercare a ritroso queste informazioni, prendere spunti, allestire i vestiti è stato un immenso piacere per tutto l'organico della Pro Loco, speriamo tutto questo vi sia gradito, noi di sicuro!

Angelo Marzocchi

noimg

foto per gentile concessione de "Il Gazzettino Nuovo"

 

facebook