Piazza Matteotti 11/13
25013 - Carpenedolo, Brescia
tel. 030969011 - fax. 0309983434
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una tradizione che ha 49 anni di vita

Carnevale 49E’ interessante sapere come è nato il Carnevale di Carpenedolo: lo racconta il decano della manifestazione, il Sig. Amatore Bolzoni. “Quarantanove anni fa il carnevale era da qualche anno sospeso; un giorno mentre ero in consiglio comunale, parlando con il Sindaco esposi l’idea di dar vita ad una nuova iniziativa carnevalesca. Io e altri amici, appassionati di manifestazioni del genere, prendendo la palla al balzo, in poco tempo organizzammo con tutta l’amministrazione la prima edizione del Carnevale, giunto fino ad oggi. Il carro della nascita del nuovo carnevale di Carpenedolo era rappresentato da una gran poltrona reale sulla quale sedeva un fanciullo in tenera età contornato da diverse mascherine, raffigurando la nascita di Re Carnevale. Così iniziò la nuova era della manifestazione carnevalesca nel nostro paese”. Negli anni successivi l’appuntamento si è notevolmente sviluppato; furono creati dei gruppi mascherati e allestiti carri allegorici ricorrendo all’acquisto di addobbi appartenuti al carnevale di Viareggio. Con il passar del tempo la manifestazione acquistò crescente interesse, furono costruiti carri sempre più complessi e molto curati. Nacquero gruppi di volontari; il più famoso “I Goghi” di via Garibaldi. Famosa la grande nave di Cocktaila portatrice di felicità nel mondo; una costruzione lunga 17 metri che portava un grosso bottiglione del famoso e glorioso Cocktail 48, unitamente ad un’orchestra e molte maschere. La realizzazione venne poi premiata in altri carnevali dei dintorni. Un altro periodo di crescita dell’evento carpenedolese fu rappresentato dai ragazzi dell’oratorio con Don Mario Donneschi, ottenendo anche il coinvolgimento delle famiglie della comunità. Termina Amatore Bolzoni: “Siamo arrivati ai nostri giorni con tanti gruppi e scuole che fanno a gara per allestire qualcosa di bello e di divertente. La passione continua con la partecipazione di tutto il paese e le cittadine vicine fino ad arrivare alla formazione di un comitato capeggiato da un presidente e da un gruppo di volontari che hanno permesso la continuazione di questa bellissima tradizione”. Con la nascita della Pro Loco e l’unione di sinergie delle varie realtà locali si prevede un periodo d’intenso impegno per rilanciare questa e altre importanti manifestazioni tanto care ai carpenedolesi. L’edizione di quest’anno prevede una novità: il “Premio fedeltà dei carnevali”. Infatti le Pro Loco di Carpenedolo e di Leno in vista delle manifestazioni del carnevale hanno deciso di dare origine ad un particolare premio per dar ulteriore risalto alle singole manifestazioni. Il riconoscimento è stato denominato “Premio alla fedeltà dei carnevali” e sarà assegnato al carro e al gruppo mascherato meglio classificati al 49° Gran Carnevale di Carpenedolo e al 27° Gran Carnevale dei Carnevali di Leno. L’iniziativa dei due sodalizi è un primo passo sulla strada di una più ampia collaborazione tra diversi comuni, con l’obiettivo di meglio disciplinare i vari appuntamenti in un circuito in cui venga data la possibilità ai tanti appassionati di partecipare a più manifestazioni.

facebook